Il Portone del Molesino


 

 PES_9161

IL PORTONE VERSO VALLERANO

Eretto fra Marzo 1692 e Settembre 1692, su iniziativa del Conte Alessandro Marescotti Capizucchi, e su probabile disegno dell’Architetto Mattia de’ Rossi, allievo prediletto del Bernini e allora Principe (Presidente) dell’Accademia di S. Luca, che raccoglieva i più bei nomi di artisti del momento. Mattia de’ Rossi era già attivo per la famiglia Capizucchi, avendo realizzato anche la Cappella omonima in S. Maria in Campitelli, e i suoi interventi sul Portone sono dettagliatamente documentati nelle lettere che Giovanni Grasselli, Ministro del Conte, scriveva al Conte stesso per informarlo sullo stato dei lavori.

PAE_7030

 IL PORTONE VERSO VIGNANELLO

PARTE VERSO IL PAESE

LA TARGA DEDICATORIA AD ALESSANDRO CAPIZUCCHI

La costruzione fu realizzata dai Mastri Muratori Pietro Bossi e Giuliano Uri, quest’ultimo soprattutto per le ali (muri)  laterali, e da maestranze locali. Il Ministro del Conte Giovanni Grasselli si occupò dei vari aspetti amministrativi.

STEMMA

 LO STEMMA CAPIZUCCHI (A DESTRA) E GABRIELLI (A SINISTRA)

POSTO IN SITO IL 20 AGOSTO 1692

Locali sono anche le pietre di peperino utilizzate per gli ornamenti, realizzati dallo scalpellino Antonio Cartone, attivo in Roma, dove realizzò varie opere, fra cui lo stemma di Urbano VIII sulla facciata della Chiesa di S. Luca e Martina a Roma, e il Monumento Sepolcrale di Museur nella Chiesa dei Fiamminghi sempre a Roma.

PAE_7035

LO STEMMA MARESCOTTI VERSO VALLERANO IN RICORDO DEL CARDINALE GALEAZZO

© Maurizio Grattarola per  www.julianellum.it 11 Giugno 2014